Home » Festival Varese Ligure » Lungo le vie artigiane. Itinerari in Liguria, un’anteprima al Festival

Lungo le vie artigiane. Itinerari in Liguria, un’anteprima al Festival

nel gesto artigiano una storia culturale

nel gesto artigiano una storia culturale

Nel corso degli ultimi anni le imprese artigiane di CNA Liguria sono state protagoniste anche di numerose trasmissioni televisive, perché nel lavoro artigiano si celano gesti e valori introvabili nel prodotto seriale e massificato: ovvero l’esperienza individuale, l’autenticità del gesto, il rispetto delle tradizioni, il legame col territorio…
“Lungo le vie artigiane” è un progetto che sarà presentato in anteprima durante il Festival di Varese Ligure, sabato 13 giugno alle ore 17.00, anche grazie alla presenza di Paola Freccero, Presidente regionale alimentaristi CNA.
12 gli itinerari, 3 per ogni provincia ligure, una collezione di luoghi e di produzioni meravigliose, di botteghe antiche, di musei di cultura materiale.
Il progetto, da un’idea di Umberto Curti, è derivato da una riflessione in parte innovativa: che cioè l’artigianato possa rappresentare una preziosa chiave di accesso dei territori, e attraverso l’artigianato ligure (l’ardesia, la filigrana, il vetro, la ceramica…) si possano esplicitare dunque molteplici altre risorse storico-culturali-enogastronomiche… ad esso collegate o ad esso fisicamente vicine, scoprendo così una “ulteriore” via alla Liguria turistica.
“Lungo le vie artigiane” conferma l’obiettivo già avviato in molti altri contesti: porre l’artigianato al centro della scena per tratteggiare alcuni itinerari dentro ad una regione incantevole ma che talora ha stentato a svelarsi compiutamente in ogni sua caratteristica.
Per consentire al turista di “immergersi”, anche attraverso l’artigianato, in una cultura, come quella ligure, mediterranea e millenaria.
L’intento non è di riproporre percorsi storico-culturali, luoghi d’arte, paesaggio ecc. limitandosi poi a suggerire a latere del “tour” la deviazione insolita, la sosta gourmet, lo shopping tipico, la curiosità… Qui, viceversa, l’intento è di proporre all’appassionato una serie di “vie” dove le produzioni artigiane non sono tappe, esse viceversa di fatto sono l’itinerario o costituiscono i migliori link per comprenderlo e per respirare l’atmosfera che lo caratterizza. E intorno ad esse ecco – beninteso – segnalati i patrimoni territoriali irrinunciabili, l’abbazia, il museo, l’escursione, la sagra… Si tratta quindi di un progetto che pone al centro la Liguria del fare, del lavorare la materia, della sensorialità legata al tatto, all’estetica, ai profumi, ai gusti.
“Lungo le vie artigiane” è per propria natura uno strumento multitask e multitarget, che verrà proficuamente condiviso e utilizzato in diverse forme presso diversi contesti.
Gli artigianati che esso pone in fila costituiscono, nei fatti, un sistema, una rete già sensibilizzata da CNA Liguria circa le urgenze del fare squadra, dell’aggregarsi per figurare e competere meglio sui diversi mercati, compreso certamente quello incoming, dell’operare positivamente in network per cogliere opportunità non approcciabili singolarmente. Pertanto, anche questa iniziativa pertiene a quelle azioni di accompagnamento che CNA Liguria pone in essere nell’ottica ampia dell’internazionalizzazione. Affinché le eccellenze del made in Liguria siano sempre più conosciute, apprezzate (qui) come marker identitari, e conseguentemente commerciate ed esportate. Cose dell’ingegno umano da guardare, toccare, respirare, assaporare, perché sono Liguria.
Buon cammino, buon artigianato e buon appetito da CNA Liguria.

Condividi questa pagina su:

Comments are closed.